di Mara Donchi

FORMAGGIO STAGIONATO AL KEFIR vaccino o vegetale , simil pecorino 🧀

FORMAGGIO STAGIONATO AL KEFIR vaccino o vegetale , simil pecorino 🧀

 

Spesso ci capita di avere quantitativi esagerati di kefir pronto e non sappiamo come procedere per la conservazione.

Parte del problema può essere risolto preparando un formaggio stagionato, per molti versi simile al pecorino o parmigiano da grattuggiare sulle nostre pietanze.

La maturazione del formaggio, privato dell’acqua, vi permetterà di conservarlo anche per mesi.

Vediamo insieme la preparazione.

 

 

PROCEDIMENTO

Ingredienti

✅Kefir animale o vegetale fermentato

✅Spezie o aromi ( pepe nero, rosa o verde, peperoncino, zenzero, curcuma )  o farine vegetali ( vegetali essiccati ridotti in farina )

 

– Filtrare il kefir separandolo dai grani dopo una fermentazione di 36, 48 ore come vostra abitudine

 

– Colare il siero con cura per un giorno a temperatura ambiente (se compresa tra i 18 e i 24 gradi, diversamente procedere con la colatura in frigorifero). Trascorso un giorno mescolare il kefir che nel frattempo si sarà compattato e far colare ancora un giorno. Per la colatura munirsi di telo o garza, colino e bacinella.

 

 

– Prendere la parte più dura rimasta nel telo e mescolare eventuali aromi, spezie o farine di vegetali essiccati  e inserire nella fuscella ( forma per formaggi ) e lasciar colare a temperatura ambiente fino a che il formaggio si stacchera’, con facilita’ dalla forma, facendo una leggera pressione sulle pareti della forma.

 

 

– Togliere il formaggio così ottenuto e inserire sopra una base, tipo griglia per formaggi, in un canovaccio. Appendere il canovaccio, facendo un nodo a un supporto, in modo da poter ogni giorno facilmente aprire e girare la forma. Per chi volesse velocizzare il procedimento ( azione consigliabile soprattutto in estate) passare prima la forma nell’essiccatore per 12 ore a 45 gradi, così da ottenere un  primo strato di crosta esterna.

– Procedere per le prime due settimane girando il formaggio ogni giorno all’interno del telo.

-Lasciare il formaggio in sospensione per almeno tre settimane, tempo necessario affinché diventi duro e possa essere grattugiato senza rompersi.

 

 

Ottimo da spolverare sulle vostre paste, risotti, vellutate o per insaporire piatti di carni o pesce. Sostituisce anche il sale aromatizzato nelle vostre pietanze, che risulteranno  sufficientemente saporite.

 

 

Io ho utilizzato questo metodo con successo per creare formaggini stagionati vegetali, a partire da kefir vegetale di mandorle o soia o formaggi con ingredienti non animali.

Questo il regalo prezioso di Iris per augurarmi buon viaggio prima di una delle mie partenze

 

Interessante e sfiziosa l’aggiunta di spezie pregiate quali il pepe verde, spezie berbere, spezie greche, cajun.

 

Ringrazio per il contributo fotografico l’amica  Iris e per l’idea Carlo Nesler.

TUTTI I PROCEDIMENTI CHE TROVI NEL SITO SONO FRUTTO DI INTENSO LAVORO E SONO PROPRIETA’ESCLUSIVA DI FERMENTI DI VITA. PUOI CONDIVIDERLI SOLO CITANDO LA FONTE O DIRETTAMENTE POSTANDO IL LINK DA SITO.

Buona salute!

 

 

Condividi!

Related Posts

SEMPLICEMENTE FORMELLE: L’ABC DEI FORMAGGI VEGETALI…. ❤️🧀

SEMPLICEMENTE FORMELLE: L’ABC DEI FORMAGGI VEGETALI…. ❤️🧀

Oggi parliamo di formaggi vegetali, più nello specifico vi illustrerò il procedimento per ottenere il formaggio a pasta dura ( simil Parmigiano stagionato o pecorino) di Fermenti di Vita che vi assicuro vale la pena provare a produrre (ottimo per chi come me ne consuma […]

Condividi!
CREMA DI KEFIR AGLI ANACARDI

CREMA DI KEFIR AGLI ANACARDI

    Parliamo di creme o salse versatili, adatte cioè per condire i vostri primi piatti estivi anche a freddo, per le vostre carni, per il vostro pesce e perché’ no semplicemente in abbinamento a frutta o verdura. Chi non volesse utilizzare il kefir di latte, […]

Condividi!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Top