di Mara Donchi

Kombucha per Me

La mia madre di kombucha si chiama  Emily, in ricordo della mia prima cagnolina.

Il kombucha ha segnato l’inizio della mia avventura con i fermentati ed è per questo motivo una bevanda a cui sono molto affezionata. Inizialmente ha operato in me una profonda opera di disintossicazione e ha alzato le mie difese immunitarie.

Puo’ essere  abbinato a Nambuka, tibicos, kefir di latte e tutti gli altri cibi fermentati senza entrare in antitesi se siete individui in salute. In presenza di patologie fare sempre riferimento a uno specialista e mai affidarsi a persone inesperte. Consiglio, a tutti coloro che decidessero di iniziare l’assunzione, di farlo con calma e di proseguire seguendo il dosaggio minimo.

Per chi ne sentisse la necessità può essere buona cosa interrompere per brevi periodi. La mia madre mi è stata donata dall’amico Mario Blas ed è entrata nelle case di molte persone, che mi scrivono spessissimo per ringraziarmi e chiedermi indicazioni relative al suo utilizzo in cucina e in ambito domestico.

SalvaSalva

SalvaSalva

Condividi!

Top