Storia

Nella tradizione medica thailandese, soprattutto presso le antiche corti reali del vecchio Siam, si usavano delle bibite acetiche basate sulla fermentazioni di frutta e erbe. La tecnica e ‘stata tramandata da monaci che facevano della preparazione un rituale esoterico. La tecnica poi scompare in concomitanza all’arrivo dei farmaci provenienti dall’Europa.

Da pochi decenni questa tecnica è stata reintrodotta dalla naturopata Pa Cheng che, proveniente da una famiglia di nobili origini, ha seguito una paralisi facciale perse la parola e comincio ‘a perdere gradualmente la vista.
Smise di seguire le cure prescritte da medici, in quanto si accorse che il suo stato di salute non migliorava ma peggiorava.
Si affidò quindi a ciò che di naturale aveva in casa: i fermenti che la sua famiglia usava per tradizione per irrigare ortica e campi con potente effetto benefico e rigenerativo sulle piante. Donna di gran coraggio capi ‘subito che questa era la strada giusta e così, superato il momento critico della malattia, ha iniziato a diffondere e regalare al mercato di Banckogh questa cura che in Thailandia prende il nome di Nam mak (acqua fermentata).

Purtroppo la strada non fu facile e in un paese non democratico lei fu derisa, ostacolata e perseguita penalmente soprattutto a seguito dell’apertura di un canale televisivo, dove appunto insegnava alla gente questa antica arte. Oggi abbiamo la fortuna di poter riprodurre nelle nostre case i preziosi Fermenti di Vita, Fervida .

SalvaSalva

Condividi!

Top