di Mara Donchi

SEMPLICEMENTE IDROMELE, LA BEVANDA DEGLI DEI

SEMPLICEMENTE IDROMELE, LA BEVANDA DEGLI DEI

 

 

Oggi facebook mi ha ricordato che esattamente un anno fa, nella settimana del mio compleanno, preparai l’idromele di cui ne conservo gelosamente una bottiglietta  in dispensa.

Navigando nel sito mi sono resa conto di non averne mai pubblicato il procedimento, nonostante il risultato della preparazione sia stato molto gradevole.

Prima di passare alla scrittura dell’articolo decido di controllarlo, aprirlo e assaggiarlo.

Frizzante, alcolico e molto aromatico…….Il mio idromele lo definirei un ottimo liquore al miele …. frizzante!

Diversi amici mi hanno chiesto come l’ho preparato. Personalmente amo  i procedimenti  semplice e facilmente replicabili da tutti.

Cosi vi descrivo due versioni: la mia, con ottimo risultato e sbattimento 0, e la ricetta tradizionale.

Partiamo dall’inizio: cos’e’ l’idromele?

L’idromele  è una bevanda alcolica ( 13 gradi circa)  prodotta dalla  fermentazione del miele. È anche conosciuto come “Acqua di Aron” o “Acquawussler”. È forse il fermentato più antico del mondo, più ancora della birra, in quanto non era necessaria la coltivazione per poterlo produrre e nell’antichità era noto come “la bevanda degli dèi” ( da WIKIPEDIA).

 

 

PROCEDIMENTO SEMPLIFICATO A MODO MIO 

Ingredienti per un vaso da 2 litri

  • 1 litro di acqua priva di cloro ( decantata o in bottiglia)
  • 500 grammi di miele non pastorizzato
  1. Sterilizzare o comunque lavare accuratamente con acqua bollente e aceto tutti gli strumenti utili per la preparazione ( vaso e cucchiaio).
  2. Mescolare accuratamente il miele all’acqua direttamente nel vaso.
  3. Appoggiare il coperchio senza girarlo completamente o utilizzare vaso con gorgogliatole o guanto fissato all’imboccatura del vaso. Durante i primi giorni la fermentazione sarà’ molto vivace ( sfiatare se il vaso ha il coperchio).
  4. Lasciare in fermentazione per almeno 8 mesi e imbottigliare.

 

 

 

PROCEDIMENTO CON LIEVITO DI BIRRA

Ingredienti per bottiglione da 6/7 litri

  • 1,3 kg miele non pastorizzato
  • 4 litri acqua
  • lievito
  • spezie ( facoltativo)
  • erbe aromatiche ( facoltativo)
  1. Mescolare 1,3 kg di miele con 4 litri di acqua privata del cloro in una pentola.
  2. Portare la temperatura a circa 65°C per 15 minuti, in modo da sterilizzare il miele che porta sempre con sé la propria flora batterica.
  3. Lasciare raffreddare e aggiungere  il lievito, dopo averlo idratato come da istruzioni segnate sulla confezione.
  4. Aggiungere eventuali spezie come la cannella. Mescolare energicamente per ossigenare la soluzione.
  5. Travasare in un bottiglione e fissare all’estremità del fermentatore  un guanto o airlock per far uscire l’anidride carbonica prodotta dalla fermentazione e per evitare che entri l’aria. In alternativa utilizzare un gorgogliatore.
  6. Far fermentare in luogo buio e a temperatura costante (circa 20/23 gradi).
  7. Dopo 3/5 settimane circa la fermentazione si tranquillizzera’e l’idromele potrà essere travasato in altro bottiglione sterilizzato, per eliminare i fondi e quindi anche i lieviti non attivi.
  8. Lasciare fermentare almeno 5 mesi prima di imbottigliare.
  9. Attendere 8 mesi prima di gustarlo.

 

Voi come avete preparato il vostro idromele????

 

 

Buona salute!

♥️🥃

 

 

 

Condividi!

Related Posts

ANTINFLUENZALE con KOMBUCHA CURCUMA E ZENZERO .. secondo ME

ANTINFLUENZALE con KOMBUCHA CURCUMA E ZENZERO .. secondo ME

  Arriva l’inverno e per chi volesse rafforzare il proprio sistema immunitario senza ricorrere ad integratori e/o combattere mal di gola e tosse, consiglio di preparare molto semplicemente uno sciroppo. Vi spiego con pochi passaggi come questo sia possibile. Ringrazio per il contributo Vittoria Castelli, […]

Condividi!
CREMA PER IL CORPO GELVITA CON MADRI DI NAMBUKA O FERVIDA O KOMBUCHA

CREMA PER IL CORPO GELVITA CON MADRI DI NAMBUKA O FERVIDA O KOMBUCHA

  Questo gel è un valido aiuto in caso di dolori articolari, torcicollo, arthritis, mal di schiena, carpale tunnel, eritemi, dermati, eczemi, herpes labiale e foruncoli.   Ingredienti: 350 grammi di gelatina fv di almeno 6 mesi proveniente da fv acetico o di madre di […]

Condividi!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Top