di Mara Donchi

FOS, frutto-oligosaccaridi da farine di frutta

FOS, frutto-oligosaccaridi da farine di frutta

I FOS, o frutto-oligosaccaridi, sono le fibre presenti in diversi frutti e verdure.

Purtroppo la fonte più nota di frutto-oligosaccaridi è l’inulina da cui gli altri FOS vengono ottenuti per idrolisi enzimatica. L’inulina, a sua volta, viene ricavata soprattutto dalla radice delle cicorie, ma si trova anche nelle cipolle e nell’aglio, nei carciofi e nelle banane, nei porri, asparagi, nella Segale e nel Frumento.

In campo industriale, i FOS si ottengono anche per sintesi enzimatica dal saccarosio, secondo un processo conosciuto come transfructosilazione.
Dal punto di vista chimico, FOS sono costituiti da 3-5 unità di Monosaccaridi (D-glucosio e D-fruttosio)

Per quale motivo allora meglio non utilizzare i FOS da inulina ?

Sarebbe semplice giusto? La spiegazione è data da analisi effettuate su campioni: fibra di poco valore organolettico, presenza di residui chimici, muffe e batteri. Inoltre molte verdure d’estrazione contengono Lectine dannose per il Sistema immunitario.

La fibra grezza delle farine di frutta  proviene da nutrienti essiccati naturalmente, da coltivazioni non intensive e prive di chimica, miscelati in base al mia esperienza di Flogosi intestinale.

LE CARATTERISTICHE PREBIOTICHE

A) importantissimo: non vengono assimilati né idrolizzati nel primo tratto del tubo digerente. Passando indenni dalla gestione individuale dell’acido cloridrico e del Tenue arrivano alla Valvola Ileocecale e nel travaso al Colon senza creare fermentazioni o gonfiori.

B) Una volta raggiunto il Colon aumentano la crescita e favoriscono la produzione di acidi lattico e acetico dei seguenti ceppi di Bifidobatteri: B. longum, B. adolescentis, B. bifidum, B, infantis e B. breve e disattivano o impediscono quella del Clostridium perfringens, e di altri batteri patogeni come Escherichia coli, Salmonella species, Listeria e Shigella.

B) Tendono a migliorare il metabolismo lipidico e quello glucidico. Riducono il rischio del cancro del colon-retto e l’assorbimento dell’azoto, riducendo così il carico di scorie azotate a livello renale. Recenti ricerche indicano che i FOS incrementano i livelli di Acido Butirrico nel grosso intestino, ed è noto che questa sostanza ha azione protettiva contro le malattie infiammatorie e neoplastiche del colon ed è per quello che e’ consigliato l’utilizzo di  Butter Ghee in abbinamento ai FOS.

UTILIZZO

Le  farine di Frutta Seeed.it si utilizzano cosi’ come sono in:

Kefir di latte, yogurt, creme, budini, impasti di panificazione, pasticceria, tisane e decotti, basi per Kvass, Kissel, Kombucha, crespelle, frullati di frutta e verdura o solo frutta.

Nei caso di disfunzioni nel metabolismo degli zuccheri vengono utilizzati in sostituzione degli zuccheri stessi, in quanto hanno un basso indice glicemico.

 

Ringrazio per il contributo e il materiale informativo l’amico Lux Vigoni.

Le farine di frutta si possono trovare

http://seeed.it/index.php/prodotti/tulsi-holy-basil-197.html

Buona salute!

❤️

 

Condividi!

Related Posts

MUFFIN  O PLUMCAKE O CRESPELLE ALLA BANANA CON  TIBICOS E ❤️DI CONFETTURA

MUFFIN O PLUMCAKE O CRESPELLE ALLA BANANA CON TIBICOS E ❤️DI CONFETTURA

Tempo di preparazione: 15 minuti di per amalgamare gli ingredienti, 30 minuti per la cottura Difficolta’: semplice Metodo lievitando fermenti di vita procedimento n.2 Oggi pubblico una ricetta per i più’ golosi che non riescono a rinunciare al dolce, ma allo stesso tempo non vogliono […]

Condividi!
GNOCCHETTI DI RICOTTA AL KEFIR con crema di fichi e ghee

GNOCCHETTI DI RICOTTA AL KEFIR con crema di fichi e ghee

Un primo piatto veloce e sfizioso? Oggi vi parlo dei miei gnocchi di ricotta di kefir, facili e veloci da preparare e adatti ad ogni occasione. Per prima cosa si rendera’ necessario fare la ricotta al kefir animale o vegetale che potrete aromatizzare a piacere (io […]

Condividi!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Top