TEMPO BALSAMICO DELLE ERBE

TEMPO BALSAMICO DELLE ERBE
Tempo balsamico: cos’è?
 
E ‘il periodo di anno entro il quale è opportuno procedere alla raccolta di droghe vegetali, perché il loro contenuto in principi attivi raggiunge livelli ottimali. Ogni specie vegetale ha un proprio tempo balsamico di raccolta, durante la quale è presente una maggiore produzione e concentrazione di sostanze attive nella parte specifica di ogni pianta (radice, corteccia, fiore, foglia, sommità, ecc.). Inoltre è consuetudine che la raccolta venga effettuata in caratteristici momenti della  giornata che variano a seconda della specie e delle parti da raccogliere. Le radici di piante annuali vengono solitamente raccolte insieme alla parte aerea, prima della fioritura (generalmente in primavera).  
Relativamente al tempo balsamico è stato osservato che: 
 . Le foglie raccolgono un completo sviluppo
• Le radici e rizomi si raccolgono durante la fase di quiescenza
• Cortecce e legni raccolgono un completo sviluppo
• I fiori si raccolgono prima della completa fioritura (fanno eccezione alcuni fiori come la lavanda che raggiungono il massimo appena dopo la sfioritura)
• I frutti si raccolgono appena maturi
• I semi raccolgono una maturità completa 
Le radici  meritano una attenzione in piu ‘. Nello specifico quelle di specie bienni devono essere raccolte dopo la caduta delle foglie, solitamente alla fine del primo anno di vita, in lontano autunno. I  radici di specie perenni vengono raccolti nel lontano autunno, dal 2 ° al 5 ° anno di vita. radici di arbusti e alberi devono essere raccolti da piante che hanno raggiunto il completo sviluppo, mentre i rizomi, i tuberi ei bulbi   sono  quasi sempre raccolti da piante di 2-3 anni di vita, dopo che l’aria si è asciugata. Fa  eccezione il riso di felce maschio (da raccogliere in estate) e la radice di valeriana (da raccogliere durante o poco dopo la fioritura).I bulbi, i bulbo-tuberi ei rizomi di piante fioritura estivo-autunnale, si raccolgono nel periodo di riposo prima della fioritura, quindi in primavera.
Calendario per la raccolta   delle piante officinali
Tabella del Tempo Balsamico

Gennaio
Bergamotto
.

Febbraio
Abete bianco, Abete rosso, Carrubo, Cipollaccio col fiocco, Cipresso, Favagello, Lichene islandico. 

Marzo
Altea, Asparago, Barba di becco, Bardana, Borsa di pastore, Bosso, Cappero, Cariofillata, Enula campana, Epilobio, Erica carnicina, Faggio, Farfara, Farfaraccio, Felce florida, Fumaria, Genziana, Lichene polmonare, Nocciolo, Olivo, Ononide , Pesco, Pino silvestre, Pioppo, Pratolina, Prugno, Quercia, Rusco (Pungitopo), Salice rosso, Sanguinello, Serenella, Viola mammola.

Aprile
Acero, Agrifoglio, Ailanto, Alliaria, Betonica, Betulla, Biancospino, Billeri, Boragina (Sommità), Calamo aromatico, Calendula, Carciofo, Castagno, Castagno d’India, Centocchio, Crescione, Efedra, Favagello, Fragola, Frangola, Frassino , Gramina rossa, Imperatrice, Lapazio, Larice, Ligustro, Lentisco, Manna, Mentastro, Noce, Ontano, Ortica, Primavera, Prugno spinoso, Rovo, Salice bianco, Tamerici, Tarassaco del pensiero.

Maggio
Acetosa, Acetosella, Aglio orsino, Altea, Arancio amaro, Asperula, Bagolaro, Bocca di Lupo, Bugula, Camomilla, Camomilla romana, Chelidonia, Ciliegio, Cineraria, Cinquefoglio, Edera terrestre, Erba roberta, Erba rustica, Farfaraccio, Fico, Finocchio Marino, Fiordaliso, Galega, Malvone, Mestolaccia, Morine, Podagraria, Prezzemolo, Pulmonaria, Quercia marina, Rosa canina, Rosa rossa, Rosolaccio, Sambuco, Sanicula, Sedano montano, Serenella, Trifoglio fibrino. 

Giugno
Agrimonia, Amarena, Amorino, Avena, Balsamina, Bocca di Leone, Canapa acquatica, Caprifoglio, Cardiaca, Cardo benedetto, Centinodio, Cicutaria, Cimbalaria, Coclearia, Crespino, Cuscuta, Drago, Ebbio, Echo, Erisimo, Eucalipto, India, Fragola, Giglio bianco, Ginestrino, Lampone, Ligustro, Malva comune, Malva silvestre, Margherita, Millefoglio, Mirtillo, Mirto, Nepetella, Ortica bianca, Parietaria, Pervinca, Salvia, Serpillo, Tiglio Fiori e bracte, Timo, Verbasco, Veronica, Vulneraria. 

Luglio
Achillea millefoglie, Alchemilla, Alloro, Altea, Anagallide, Arancio dolce, Argentina, Amica, Artemisia, Assenzio, Ballota, Bardana, Basilico, Betonica, Bistorta, Canapa selvatica, Capelvenere, Carciofo, Cardo mariano, Carota, Cataria, Centaurea minore, Cetriolo, Cicoria, Coda cavallina, Corbezzolo, Comiolo, Cotogno, Cumino dei prati, Dittamo, Edera, Elicriso, Eliotropio, Erba vescica, Erigero, Eufrasia, Farfara, Fieno greco, Frassino, Genepi, Genzianella, Granoturco, Iperico, Issopo, Lappola, Lavanda, Lingua di cane, Marrubio, Meliloto, Melissa, Menta acquatica, Menta piperita, Mentastro, Mentone, Mugo, Origano, Pastinaca, Piede di gatto, Pimpinella, Poligala, Porcellana, Prunella, Rapunzia, Ribes nero, Ribes rosso, Salvia sclarea, Santolina, Semprevivo, Senape bianca, Tiglio semplice, Tiglio doppio, Verbena. 

Agosto
Aglio, Alchechengi, Anice verde, Brugo, Caglio, Carrubo, Cipolla, Coriandolo, Epilobio, Erniaria, Fagiolo, Finocchio, Finocchio marino, Fitolacca, Giaggiolo, Girasole, Iride germanica, Lampone, Licopodio, Linaiola, Lino, Luppolo, Maggiorana, Melanzana, Mirtillo, Nocciolo, Noce, Olivella, Olmaria, Peperoncino, Piantaggine, Polipodio, Prezzemolo, Prugno, Psillio, Romice, Rosolida, Santoreggia, Sedano, Serenella, Spincervino, Tormentilla, Uva ursina, Verga d’oro, Vite, Vulvaria. 

Settembre
Aneto, Angelica, Angelica selvatica, Amica, Barba di becco, Bistorta, Calcatreppolo, Calendula, Canna, Canna di palude, Cappero, Cardo dei lanaioli, Cariofillata, Castagno d’India, Cedrina, Cicoria, Cinquefoglio, Cren, Dittamo, Giglio bianco, Ginepro rosso, Nigella, Ononide, Ortica, Peucedano, Quercia, Rosa canina, Rovo, Rusco (Pungitopo), Salcerella, Sanicula, Sorbo rosso, Tamerici, Tarassaco, Valeriana, Zucca. 

Ottobre
Aceto, Ailanto, Altea, Asfodelo, Asparago, Bardana, Borsa di pastore, Carlina, Carota, Consolida maggiore, Corniolo, Cotogno, Crespino, Enula campana, Erba rustica, Eupatorio, Felce maschio, Genziana, Ginepro, Giuggiolo, Limone di Canna, Liquirizia, Malva silvestre, Ninfea, Pioppo, Podagraria, Primavera, Prugno spinoso, Rabarbaro alpino, Rapunzia, Sedano montano, Sigillo di Salomone, Sorbo, Tamaro, Valeriana rossa, Vulneraria, Zafferano. 

Novembre
Agrifoglio, Alloro, Felce florida, Finocchio, Frangola, Mestolaccia, Nespolo, Olmo.

Dicembre
Arancio amaro, Arancio dolce.

 

Referente

https://www.erboristeria.tv/tempo-balsamico.html

 

Buona salute!

 

❤️

 

 

Condividi!

Related Posts

AD OGNI GUARIGIONE…… LA SUA ERBA

AD OGNI GUARIGIONE…… LA SUA ERBA

    Tempo fa ho acquistato, seguendo il consiglio di alcune care amiche, il libro di Maria Treben, una donna che ha dedicato la sua vita alla scoperta delle proprietà curative delle erbe e ha cercato di trasmettere il suo sapere a tutti attraverso i suoi […]

Condividi!
TARASSSACUM OFFICINALE by lacucinadilux

TARASSSACUM OFFICINALE by lacucinadilux

Tarassacum officinale detto anche Dente di leone, Soffione, Cicoria selvaggia. Storicamente viene utilizzato per il trattamento di febbri, problemi agli occhi, diarrea, ritenzione di liquidi, congestione epatica, bruciore di stomaco, vari problemi della pelle, ma soprattutto come tonico per il fegato. Base fondamentale per la […]

Condividi!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Top