di Mara Donchi

HOTEL DI MADRI DI KOMBUCHA O JUN O NAMBUKA secondo ME

HOTEL DI MADRI DI KOMBUCHA O JUN O NAMBUKA  secondo ME

 

 

Come posso conservare  le madri di jun o kombucha in esubero?

Io personalmente preparerei dell’aceto così da poter mettere in cantiere un nuovo NAMBUKA 😍

Per fare l’aceto possiamo raccogliere le madri in un solo vaso e farne un  hotel.

Sentiamo spesso parlare di hotel di kombucha e jun, vediamo insieme come prepararlo.

Fare un hotel di scoby di kombucha  significa, in poche parole, inserire in un vaso abbastanza capiente le nostre madri in esubero.

 

 

 

 

PROCEDIMENTO

 

. Prendere un vaso capiente e preparare il te’ necessario per riempire il contenitore.

. Per ogni litro di te’ nero o verde o fitoterapico individualizzato utilizzare 120 grammi di zucchero bianco o integrale o 120 ml di miele se jun.

. Serviranno 3 bustine per te’ o 5 grammi di erbe essiccate, se sfuse, per litro di liquido.

. Preparare il te’ o l’infuso secondo classica procedura.

. Lasciar raffreddare e inserire le madri con il liquido a cui avrete mescolato in precedenza il dolcificante.

. Se avete disponibile, aggiungete dello starter ricavato dalla precedente fermentazione ( 10 % del totale del liquido). Se non fosse disponibile lo starter inserire aceto di mele di qualità da voi pastorizzato o Nambuka pastorizzato.

. Chiudere con tovagliolo pulito in cotone spesso, fissandolo con elastico alla bocca del vaso.

. Riporre il vaso in un luogo lontano da fonti di calore e luce diretta del sole.

. Lasciare in fermentazione. Il liquido fermentato diventera’ con il passare dei mesi un ottimo aceto di kombucha o jun.

. Controllare che il liquido non evapori e, se necessario, aggiungere nuovo te’ e zucchero o miele.

. Aggiungere ogni mese/mese e mezzo una piccola percentuale di zucchero e te’per dare nuovo nutrimento alle madri, prelevandone, se necessario, un poco di quello fermentato.

 

COSA FARE CON LE MADRI  DELL’HOTEL?

 

 

  • Donare le madri in esubero e microbiologicamente attive
  • Riutiliizzare per normali procedure con kombucha o jun.
  • Utilizzare come base per fare il gelvita, crema multiuso antinfiammatoria.
  • Aggiungere nelle insalate o essere ingrediente accessorio per le composte di frutta o gelatine di frutta.
  • Frullare senza essere strizzate e cosi conservate a temperatura compresa tra i 10 e i 25 gradi per diversi mesi, in vaso di vetro sterilizzato. Inserire all’occorrenza nelle varie preparazioni.
  • Dopo essere state frullate, riporre in dispenser con dosatore e sostituire la crema ottenuta al latte detergente utilizzato normalmente. Questo detergente avrà’ azione enzimatica leggera, testare prima su piccola zona del collo.

 

 

 

Buona salute!

 

Condividi!

Related Posts

I Gemelli diversi: Maionese con kombucha vegana e classica

I Gemelli diversi: Maionese con kombucha vegana e classica

    La maionese di kombucha e’ una sana alternativa a quella acquistata al supermercato. Non solo e’ priva di conservanti, additivi, coloranti e grassi idrogenati ma e’ un ricco pro-prebiotico. Puo’essere abbinata a secondi piatti di pesce e carne o semplicemente può fare da […]

Condividi!
UOVA DI PASQUA COLORATE… NATURALMENTE… CON ACETO DI  KOMBUCHA 🐣

UOVA DI PASQUA COLORATE… NATURALMENTE… CON ACETO DI KOMBUCHA 🐣

Mancano pochi giorni alla pasqua e, come tutti gli anni, e’ abitudine preparare insieme ai propri figli le uova colorate. Questa usanza risale a tempi molto antichi, dato che gli antichi romani erano soliti seppellire un uovo dipinto di rosso augurandosi fortuna, fertilità e rinascita. […]

Condividi!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Top