di Mara Donchi

L’ ACETO DI KOMBUCHA, classico e alla frutta ….. secondo ME

L’ ACETO DI KOMBUCHA, classico e alla frutta ….. secondo ME

Per ottenere un ottimo aceto di kombucha da sostituire all’aceto non pastorizzato che normalmente utilizziamo in cucina per condire i piatti, da inserire in salse oppure per fare le pulizie domestiche e per igienizzare frutta e verdura, basterà seguire la normale procedura di produzione della kombucha  .

La differenza sta nei tempi di fermentazione che saranno di almeno un mese fino ad arrivare a sei mesi.

Il mio suggerimento e’ di tenere sempre un vaso con la madre di kombucha dedicato all’aceto.

Alla preparazione tradizionale ricordate di aggiungere anche una quantita’ maggiore di zucchero per litro di te’: 120, 140 grammi invece di 70, 80 grammi.

Altra possibilità e’ produrre un ferVida di mele, lasciandolo in fermentazione almeno 4 mesi.

 

 

PERCHE’ UTILIZZARE L’ACETO?

 

L’aceto non pastorizzato di mele, normalmente consigliato anche nei protocolli medici alimentari ha innumerevoli proprietà, ne ricordo alcune.

. E’ molto utile al nostro intestino in quanto produce SCFA ( acidi grassi a corta catena). L’acido acetico contenuto contribuisce a sfiammare, nutrire i villi intestinali e a migliorare l’assorbimento dei nutrienti.

. Mantiene un ph intestinale basso che garantisce la non proliferazione di patogeni.

. Stimola la circolazione.

. Contenendo acido malico allevia i dolori articolari.

 

Utilizzando l’aceto di kombucha aggiungiamo a questo elenco il potenziale microbico di questa bevanda fermentata e le proprietà elencate qui.

Ricordo l’importanza di utilizzare infusi di qualità per la produzione della kombucha, evitare l’utilizzo di te’ se sono presenti patologie soprattutto a carico del sistema nervoso.

 

 

 

ACETO DI KOMBUCHA ALLE MELE

 

Per sfruttare anche le proprieta’ delle mele o di altro frutto a scelta, in base alle proprie esigenze di salute,  fate l’aceto di kombucha a partire dall’estratto di frutta.

Le mele nello specifico sono ricche di sali minerali, oligoelementi, vitamine, proteine, fibre.

 

Procedimento

. Ricavare almeno due, tre litri di estratto dal frutto biologico scelto.

. Mettere il liquido in un vaso abbastanza capiente e mescolare 100 grammi di zucchero grezzo o integrale per litro di succo.

. Immergere una madre di almeno 200 grammi ( per litro di liquido) e aggiungere 100 ml per litro di aceto non pastorizzato o, meglio ancora, di aceto  o te kombucha  fermentato.

. Chiudere il vaso con tovagliolo ed elastico.

. Lasciare in fermentazione a temperatura ambiente lontano dalla luce per almeno un mese.

. Filtrare e utilizzare in cucina in sostituzione del vostro aceto.

. L’aceto ottenuto non ha scadenza e va conservato in bottiglie di vetro resistente, con tappo meccanico che andranno ogni tanto aperte per evitare che si formino gas in eccesso.

 

Buona salute!

 

❤️

 

 

 

Condividi!

Related Posts

I Gemelli diversi: Maionese con kombucha vegana e classica

I Gemelli diversi: Maionese con kombucha vegana e classica

    La maionese di kombucha e’ una sana alternativa a quella acquistata al supermercato. Non solo e’ priva di conservanti, additivi, coloranti e grassi idrogenati ma e’ un ricco pro-prebiotico. Puo’essere abbinata a secondi piatti di pesce e carne o semplicemente può fare da […]

Condividi!
UOVA DI PASQUA COLORATE… NATURALMENTE… CON ACETO DI  KOMBUCHA 🐣

UOVA DI PASQUA COLORATE… NATURALMENTE… CON ACETO DI KOMBUCHA 🐣

Mancano pochi giorni alla pasqua e, come tutti gli anni, e’ abitudine preparare insieme ai propri figli le uova colorate. Questa usanza risale a tempi molto antichi, dato che gli antichi romani erano soliti seppellire un uovo dipinto di rosso augurandosi fortuna, fertilità e rinascita. […]

Condividi!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Top