di Mara Donchi

SOIA? SI GRAZIE, MA SOLO FERMENTATA! By Francesco Iannibelli

SOIA?  SI GRAZIE, MA SOLO FERMENTATA!  By Francesco Iannibelli

 

Nella nostra Società il consumo della soia è aumentato in maniera esponenziale, causando importanti problemi per la nostra salute.
Al di là dell’etica che sta alla base della propria scelta alimentare, che condivido pienamente, forse, un pò di carne e un pò di pesce di qualità, farebbero decisamente meglio!

Per chi non lo sapesse il Ministero della Salute Israeliano ha proibito il consumo della soia prima dei 18 anni nelle mense di asili e scuole. Questo per le ovvie problematiche legate alla fertilità che, il consumo costante di soia, porta in età adulta.
Noi invece la mettiamo addirittura nelle formule sostitutive del latte per i bambini. Gli orientali consumano tra i 5 gr e i 15 gr di soia al giorno (1 cucchiaino e 1 cucchiaio) e non la consumano né nella forma né nella quantità che la consumiamo qui in occidente.
Pensate che una porzione di latte in formula per i bambini contiene 30 VOLTE la quantità di soia che un orientale ADULTO consuma in un giorno!!! Con pericolose conseguenze per il sistema immunitario, che ha bisogno di rinforzarsi soprattutto nei primi mesi di vita.

Gli alimenti a base di soia che si consumano in oriente sono: Miso, Tamari/Shoyu, Tempeh e Natto…punto!
Questi prodotti vengono fermentati per almeno 6 mesi per rendere più assorbibile a livello intestinale questo legume e per abbattere completamente i fitati (tossine indigeribili e altamente infiammanti per il nostro intestino) e vengono utilizzati per condire e non per sostituire le proteine! Il formaggio di soia, il pesce di soia, lo yogurt di soia, il latte di soia e altre aberranze del genere non sono mai esistite! Sono state inventate da noi occidentali per rispondere ad un mercato finto salutista.
Ad esempio un consumo eccessivo di soia agisce sul pancreas, come inibitore della proteasi e quant’altro. Agisce negativamente sulla funzionalità della tiroide.

Pensate che il tofu, che oggi è parte della gastronomia orientale (sempre come condimento e non per sostituire le proteine animali), anticamente veniva consumato dai monaci buddisti per sopprimere il desiderio sessuale.
Utilizzare un pò di soia fermentata come condimento va anche bene, la soia NON fermentata, utilizzata generalmente per sostituire le proteine animali, non fa bene alla salute. Le conseguenze del consumo di soia non ricadono solo sull’apparato digerente, ma coinvolgono tutti gli organi del nostro corpo e gli ormoni che ne regolano il funzionamento.

Il conto da pagare ovviamente non arriva subito, ma i disturbi si presentano nel tempo e, a sostegno di questa tesi, esiste una quantità interminabile di ricerche.
Quindi lasciate i prodotti di soia come formaggio, yogurt, latte, lecitina e quant’altro al supermercato biologico che, tra l’altro, hanno il sapore di una suola di scarpa.

Rinforzate l’intestino mangiando cibo vero, non le imitazioni!

Vi spiegherò come in uno dei prossimi incontri.

 

Nel sito trovate le date degli eventi di Francesco e  anche delle nostre collaborazioni.

 

Buona salute !

❤️

 

Condividi!

Related Posts

ASSE INTESTINO-CERVELLO PROTOCOLLO  MAINARDI by Francesco Iannibelli

ASSE INTESTINO-CERVELLO PROTOCOLLO MAINARDI by Francesco Iannibelli

“Oltre il 70 % delle visite dal medico sono dovute a problemi digestivi . Dei 10 farmaci più prescritti ogni anno, 4 sono per problemi digestivi.” La causa di molte malattie, quasi tutte credo, risiede nel nostro intestino, infatti quando il nostro microbiota si altera […]

Condividi!
GRAVIDANZA CONSAPEVOLE, L’IMPORTANZA DEL PARTO NATURALE

GRAVIDANZA CONSAPEVOLE, L’IMPORTANZA DEL PARTO NATURALE

  L’amico Francesco Iannibelli, naturopata esperto in nutrizione, ci parla  del perché sia da preferire un parto naturale da un cesareo e quanto sia importante per una mamma avere un microbiota sano da trasmettere al nascituro. “Negli ultimi anni ho seguito diverse donne in gravidanza […]

Condividi!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Top